Sport

Steph Curry e compagni premiati per l'ultima volta all'Oracle Arena | video

Prima della sfida contro gli Oklahoma City Thunder, i Golden State Warrioris sono stati premiati, sollevando al soffitto della Oracle Arena il banner celebrativo del titolo conquistato lo scorso giugno, pronti a trasferirsi dal prossimo anno al Chase Center.




I Golden State Warriors sono i favoriti nella corsa al prossimo titolo NBA, ma ben sapevano che questa notte sarebbe stata una cerimonia particolare per il pubblico di Oakland. Il banner sollevato al cielo della Oracle Arena sarà l’ultimo che addobberà il soffitto del palazzetto che gli Warriors utilizzeranno per l’ultima volta in questa stagione. La squadra è infatti pronta a trasferirsi dal prossimo anno al Chase Center nel cuore di San Francisco. “Lo facciamo per voi”, ha urlato nel microfono il capitano Steph Curry.

Una serie di successi difficilmente pronosticabile qualche tempo fa. Il primo a sfilare è David West, arrivato a Golden State con l’obiettivo di chiudere in gloria la sua carriera e felice di ritirarsi dal basket giocato con ben due anelli da mettere in mostra. Poi arrivano  i pezzi da novanta. Il primo boato accoglie Andre Iguodala, chiave di volta nell’evoluzione degli Warriors, seguito poi da una lunga sequenza di All-Star comeThompson, Green e Curry, tutti salutati come “2018 All-Star”, prima di lasciare spazio a Kevin Durant – annunciato per ultimo come “2018 All-Star & NBA Finals MVP” (Twitter: @AttiCarenJmeno; @mrp)


I PIU VISTI