Sport

Paredes vince le Red Bull Cliff Diving World Series 2017

Emozioni e spettacolo nella finale del Red Bull

Paredes vince le Red Bull Cliff Diving World Series 2017


Emozioni al cardiopalma nell’incredibile finale della Red Bull Cliff Diving World Series 2017 a Lago Ranco in Cile: l’atleta ventotenne Jonathan Paredes ha messo a segno la miglior performance della sua carriera e si è aggiudicato il titolo mondiale. Eseguendo alla perfezione il suo nuovo tuffo dal coefficiente di difficoltà molto elevato, ha raggiunto un punteggio altissimo e ha battuto il sei volte Campione del Mondo Gary Hunt, il quale ha inaspettatamente sbagliato il tuffo finale dalle cascate Riñinahue, ai piedi delle Ande.
Strabiliante performance dell’italiano Alessandro De Rose, unico atleta italiano in gara, il quale, grazie ad un’incredibile serie di tuffi, ha conquistato il terzo posto (e il 4° nella classifica generale), salendo per la seconda volta in carriera sul podio della World Series dopo la vittoria nella tappa italiana di Polignano a Mare. Secondo classificato della tappa in Cile, l’atleta ceco Michal Navratil.

Per Alessandro è un risultato davvero importante, con il quale non solo conferma di essere un talento in ascesa in grado ormai di competere con costanza con i più grandi atleti del mondo, ma soprattutto con il quale si laurea atleta titolare per la prossima stagione della Red Bull Cliff Diving World Series: “Ho raggiunto il mio obiettivo più grande: diventare titolare della Serie. Per me è un sogno che diventa realtà – ha dichiarato Alessandro - Salire sul podio in questa tappa è stata la ciliegina sulla torta, una vittoria davvero inaspettata che mi riempie di gioia”. Dopo la vittoria nella tappa italiana di Polignano a Mare e il Bronzo ai Mondiali FINA di Budapest, ormai Alessandro non è più solo una promessa, ma una vera certezza dello sport italiano nei tuffi delle grandi altezze.

Per il circuito femminile, l’australiana Rhiannan Iffland ha dimostrato di aver superato l’infortunio al ginocchio, conquistando brillantemente la tappa e con essa il titolo mondiale, riconfermandosi campionessa del mondo per il secondo anno consecutivo. Insieme a lei sul podio, la tuffatrice bielorussa Yana Nestsiarava e l’australiana Helena Merten. […]
Gary Hunt, con una performance molto al di sotto delle sue possibilità, si classifica solo ottavo nella tappa in Cile, ma mantiene stretto il suo biglietto da titolare per la World Series 2018, con un secondo posto nella classifica generale. Insieme a lui, Paredes e De Rose, entrano come atleti titolari della prossima stagione Blake Aldridge, Andy Jones e David Culturi. Tenendo conto dei punteggi ottenuti, nella Coppa del Mondo di Nuoto, nei Campionati Mondiali di Nuoto e nel Marmeeting di Furore, oltre che nella Red Bull Cliff Diving World Series, gli altri quattro posti da titolari per la prossima stagione vengono assegnati a Michal Navratil, Steven LoBue, Orlando Duque e Kris Kolanus.
Per la Women’s World Series, si qualificano titolari della prossima stagione Rhiannan Iffland, Helena Merten, Adriana Jimenez e Ginger Huber, insieme a  Yana Nestsiarava e Anna Bader, grazie ai punteggi ottenuti nelle altre competizioni mondiali di High Diving, e Lysanne Richard, titolare per il 2017, che a causa di un infortunio non ha potuto prendere parte alla stagione.

I PIU VISTI