Sport

A Roma la splendida "follia" della Red Bull Soapbox Race

Tra un mese al via sulle strade della Capitale lo spettacolo della gara più folle del momento

Roma si prepara all’invasione delle vetture creative che domenica 24 giugno si daranno appuntamento a Villa Borghese per la Red Bull Soapbox Race, il bizzarro gran premio tra automobili senza motore, in programma per la prima volta nella Capitale.

A vestire i panni di giurati, il celebre volto tv Chef Rubio, Ylenia, l’amatissima voce di Radio 105, radio partner dell’evento, la cantante e star del web Giulia Penna e il pilota di Moto3 Fabio Di Giannantonio, che assisteranno all’esilarante sfida tra 70 team, in gara per arrivare nel minor tempo possibile in fondo a una discesa di 500 metri, a bordo della propria vettura artigianale. I giurati avranno il compito di valutare le squadre, composte da quattro persone nel ruolo di piloti e spingitori, e assegnare punti extra in base alla spettacolarità degli indumenti indossati e delle danze improvvisate prima della partenza.

A commentare live la gara e a intrattenere il pubblico il conduttore Omar Fantini e gli Actual, il duo romano formato da Lorenzo Tiberia e Leonardo Bocci, celebre per le video parodie sulla capitale, diventate dei veri e propri cult.

Dopo aver fatto tappa nei quattro continenti, la seconda edizione italiana della Red Bull Soapbox Race – la prima si è svolta a Torino nel 2014 - ha ricevuto 5000 richieste di partecipazione e oltre 800 progetti di vetture folli sono stati inviati da ogni angolo d’Italia, con Lazio, Lombardia e Emilia Romagna in testa alla classifica delle regioni più “fantasiose”.

I render in 3D, bozzetti a mano o modellini in cartapesta dei finalisti stanno prendendo forma e nei prossimi 30 giorni verranno ultimati e testati per competere in uno dei luoghi più suggestivi d’Italia.

I PIU VISTI